Un territorio incontaminato ricco di storia e tradizioni

Il Maniva come punto di partenza, per la scoperta di un territorio meraviglioso

Il ideale luogo di vacanza sia d'inverno che d'estate.

Un luogo di vacanza ideale sia d'inverno che d'estate.

Il Maniva è una zona montana situata in provincia di Brescia. Il nome deriva dal monte Maniva propriamente detto. Il Maniva è un territorio piuttosto vasto e denota un articolato insieme di cime, passi, laghetti, malghe, località che circondano il monte Maniva. Quasi sempre, si indica il “Maniva” non tanto riferendosi alla cima da cui prende il nome piuttosto intendendo complessivamente la zona nel significato estensivo descritto. Il comprensorio Maniva si trova alla testata della Valtrompia. Il crinale di alcune cime (Dosso Alto e Corna Blacca) fanno da confine naturale con la Val Sabbia (o, più precisamente, la sua tributaria Val Caffaro) e altre (Muffetto, Colombine e Crestoso) con la Val Camonica (o, più precisamente, la sua tributaria Val Grigna).

La vetta del Maniva

La cima Maniva è alta 1864 metri. Sulla sua sommità arrivano gli impianti sciistici di risalita. È facilmente raggiungibile mediante mulattiera dal Passo Maniva, dal quale lo si nota guardando in direzione nord. Il Monte Maniva è talmente a ridosso della provinciale che ci si può arrivare anche da questa, partendo dalla zona Bonardi (1.744 m) che prende il nome dalla vecchia caserma militare degli alpini, già operativa durante la prima guerra mondiale, poi divenuta rifugio alpino nel 1928.

Il Passo del Maniva

Il passo Maniva si raggiunge da un brevissimo tratto di strada in salita (circa 30 metri) che si stacca a destra della provinciale (salendo da San Colombano), all'altitudine di 1669 metri. Da qui si può proseguire verso il passo Crocedomini oppure (durante l'estate) scendere a Bagolino come pure (durante l'estate) andare verso il lago d'Idro attraverso Anfo. Sul passo sono installati diversi impianti sciistici. Da questo punto si vedono benissimo Bagolino, San Colombano e Collio, la punta Almana, il Guglielmo, il Colle di San Zeno, il Maniva, il Dosso Alto, la Corna Blacca, il Dasdanino, il Dosso dei Galli, il monte Bagoligolo, le malghe del Dasdana e la malga Zocchi, il Pezzeda, il monte Ario, il passo delle Portole.

testo e informazioni da Wikipedia